Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

AlpTransit, l’Italia c’è



Umberto Del Basso De Caro

Umberto Del Basso De Caro

(rsi)

Sono arrivate rassicurazioni da Roma circa i soldi per il completamento della linea ferroviaria da Luino a Gallarate

o dedicato ai trasporti ferroviari e lacuali che si è tenuto a Luino mercoledì, voluto dal locale Municipio e dalla Camera di Commercio di Varese, sono giunte rassicurazioni circa gli interventi che si stanno facendo a Sud del Gottardo per accogliere il futuro e notevole incremento del traffico merci.

Il funzionario ministeriale del Governo italiano, Umberto Del Basso De Caro, ha annunciato alla platea che i soldi ci sono e che entro il 2020 la linea sarà al passo con gli standard richiesti dalla Confederazione. Non sono mancate voci critiche a questo "raddoppio di treni merci", non solo da parte del sindaco di Gambarogno Tiziano Ponti, ma anche da parte degli operatori economici del settore alberghiero che temono il traffico e che temono una diminuzione dell'offerta passeggeri. Insomma, temi noti che, per la prima volta, vengono dibattuti anche da persone molto vicine al primo ministro italiano che giudicano l'opera degli svizzeri come "rivoluzionaria e storica".

Se è vero che sul tema ferroviario c'è una ritrovata sintonia, pare essersi aperto invece un fronte caldo per quel che riguarda il rinnovo della concessione di navigazione del Lago Maggiore che scadrà a fine 2016, dove Lombardia e Piemonte cercano una "santa alleanza" con la Confederazione per portare a casa il massimo dal Governo italiano.


RSI/NEWS/sdr

subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×