Navigation

Adecco sotto inchiesta in Ticino

Avrebbe presentato alle autorità contratti fittizi, sui quali figuravano salari migliori di quelli realmente versati

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 settembre 2014 - 10:41

L'inchiesta penale riguarda la filiale luganese della più grande agenzia di collocamento temporaneo di personale al mondo. La segnalazione al Ministero pubblico è scattata alcuni giorni fa, alla luce di una recente sentenza civile della pretura di Lugano che ha dato ragione a due lavoratori a cui è stata versata una paga del 20% inferiore rispetto a quanto dovuto.

Intanto la lotta al dumping prosegue. Il Cantone a inizio settembre ha messo in vigore un nuovo contratto normale di lavoro con minimi salariari per il personale temporaneo nei settori ancora scoperti.

Il servizio è di Oscar Acciari.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.