Navigation

L'ultima soffieria in Brianza

Contenuto esterno

Sfere per decorare l’albero, ma anche figure e personaggi nate dall’estro del momento o su richiesta: sono i delicati e preziosi addobbi di Natale prodotti dall’ultima soffieria rimasta in Brianza.

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 dicembre 2016 - 16:30
tvsvizzera.it/ri con RSI (TG 12.30 del 24.12.2016)

A Macherio, la famiglia De Carlini tramanda da tre generazioni l’arte del vetro soffiato. La bottega fu aperta nel 1947 dal nonno Enrico.

Un mercato, quello delle sfere decorate a mano, florido fino al sopravvento della plastica, negli anni Sessanta.

La soffieria si orienta così verso articoli originali: dalla creatività degli artigiani prendono vita figure nuove e finemente decorate, anche personaggi vestiti da capo a piedi, come realizzati a richiesta soprattutto da oltreoceano: gli statunitensi sono oggi i clienti più importanti della piccola impresa brianzola.

Addobbi che, forse, si sono allontanati dallo spirito natalizio, ma che hanno permesso all’azienda di aggirare la crisi e scongiurare la scomparsa di una tradizione e di un’arte tramandate di padre in figlio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.