Navigation

Addio all'antenna del Monte Ceneri

L'impianto, che diffondeva in onde medie ed è spento da 8 anni, sarà smantellato; un pezzo di storia che se ne va

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 luglio 2016 - 22:13

L'antenna radiofonica di Isone, che diffondeva in onde medie e che Swisscom ha già spento 8 anni fa, sarà smontata a partire dalla settimana prossima. È un pezzo di storia che se ne va.

La cima del Monte Ceneri non sarà più come siamo stati abituati a vederla negli ultimi 37 anni, cioè appuntita dall'antenna radiofonica che presto si congederà. Di fatto, l'antenna è già muta dal 2008, da quando Swisscom ha deciso di non più servirsi delle onde medie che oggi, nell'era del digitale, sono considerate sorpassate. Sono già state demolite, peraltro, le antenne di Beromünster e di Sottens.

Al Ceneri, i lavori di smantellamento inizieranno lunedì 11 con le due piccole antenne. Lunedì 18 toccherà a quella grande: 254 metri da smontare in sei settimane. Ci lavoreranno una ventina di persone aiutate da un elicottero. In tutto ci vorranno 12 settimane, meteo permettendo.

Da quest'antenna le trasmissioni radio erano diffuse dal 1979. Prima, era in funzione l'antenna di Monte Ceneri-passo, quella storica -e tuttora esistente- da cui nel 1933 cominciò a trasmettere l'allora Radio Monte Ceneri.

Attraverso le onde medie, la Radio svizzera di lingua italiana portava parole e musica in modo piuttosto diffuso anche nel nord Italia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.