Navigation

È festa pure oltre frontiera

Valichi congestionati dal traffico in entrata ed in uscita tipress

Primo Agosto bagnato, entusiasmo oltre confine per il numero di svizzeri che hanno affollato negozi e supermercati

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 agosto 2015 - 19:12

La festa della patria era particolarmente attesa anche in Italia, nelle province di confine, che in giornate come quelle di sabato, complice la festività nazionale, hanno visto i propri negozi presi d'assalto.

A confermare il grande afflusso di persone in movimento dalla Confederazione non sono solo i dati sul traffico che, alle ore 12 in Ticino, faceva registrare diversi chilometri di coda in direzione sud. Ad indicare che è stata una giornata speciale sono stati gli stessi operatori commerciali del Varesotto e del Comasco, che hanno dichiarato di aver fatto speciali rifornimenti nei propri supermercati per questa data.

Un successo confermato anche da Pietro Roncoroni, sindaco di Lavena Ponte Tresa, cittadina raggiungibile sabato dal Malcantone attraverso una lunga colonna che partiva da Agno. "Questa festa ha fatto registrare un eccezionale numero di svizzeri da noi, ha detto, persone che apprezzano la qualità, professionalità e prezzo giusto. A tal proposito, ho potuto constatare di persona quanto abbiano lavorato gli esercenti della ristorazione e non solo oggi".

Red.MM/sdr


QuestaLink esterno e altre notizie su www.rsi.ch/newsLink esterno.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.