Navigation

La lobby delle armi americana contro Trump

L'opposizione della National Rifle Association (NRA) all'aumento del limite di età per l'acquisto di armi semi automatiche è "incredibilmente chiara" e non lascia dubbi. La lobby delle armi boccia seccamente una delle proposte caldeggiate dal presidente Usa Donald Trump.

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 febbraio 2018 - 11:32
tvsvizzera.it/ATS/fra con RSI
Contenuto esterno


La NRA ha appoggiato Trump durante la campagna elettorale e il presidente ha di recente definito i leader dell'associazione "grandi patrioti".

La lobby è travolta dalle critiche in seguito alla strage nel liceo di Parkland in Florida e negli ultimi giorni ha più volte ribadito la sua contrarietà ad un aumento a 21 anni dell'età minima per acquistare armi semi automatiche.

"L'aumento va contro i diritti costituzionali di chi ha fra i 18 e i 20 anni - ha affermato la NRA in una nota -. Le proposte legislative che prevengono l'acquisto di armi a chi ha fra i 18 e i 20 anni, privano le persone in questa fascia di età del diritto costituzionale di auto proteggersi".



Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.