Progetto pilota Corsia per car pooling al valico di Brusata

Un segnale stradale che indica una corsia dedicata ad automobili con almeno tre persone a bordo; sul fondo, auto sfocate

Così è segnalata la novità.

Keystone / Davide Agosta

È stata aperta mercoledì al valico Brusata-Bizzarone, in direzione dell'Italia, una corsia riservata alle automobili con almeno tre persone a bordo. Annunciata a fine febbraio, è la prima corsia preferenziale per il car pooling in Ticino e fungerà da progetto pilota, della durata di un anno.

La nuova segnaletica è stata approvata dall'Ufficio federale delle strade USTRA. La corsia consente ai conducenti con almeno due passeggeri di imboccare la corsia centrale e percorrere più velocemente gli ultimi 300 metri prima della dogana.

Un modo sicuro di snellire le code, in un tratto di strada percorso in gran parte da auto con una sola persona a bordo. 


Per il test, si è scelto un valico trafficato (qui transitano nelle due direzioni 16'000 veicoli in 24 ore) e che offrisse lo spazio per allestire una terza corsia senza grandi interventi. Un esperimento analogo è in corso nel Canton Ginevra.


Il progetto è legato al piano interregionale Sviluppo mobilità integrata e sostenibile tra Ticino e Lombardia (SMISTO). 

Fabrizio Turba, sottosegretario della Regione Lombardia, ha dichiarato mercoledì che si farà portavoce perché un'analoga corsia sia attivata dall'altra parte del confine.

Parole chiave