Primo passo verso il Tram-treno Lugano-Ponte Tresa, ecco il nuovo "trenino"

Rendering del nuovo convoglio che circolerà sulla FLP, visto fermo a una stazione

L'aspetto del nuovo convoglio.

Stadler SA

Sono stati presentati giovedì ad Agno i convogli che circoleranno dal 2027 sulla rete Tram-treno del Luganese. In realtà debutteranno ben prima, e cioè attorno al 2020, sulla linea ferroviaria Lugano-Ponte Tresa.

Il "trenino" -come è comunemente chiamato nella regione- va in pensione. Sui binari della linea la FLPLink esterno, che porta i residenti del Malcantone (e anche qualche pendolare varesino) verso Lugano, cominceranno a circolare 9 convogli più sicuri e silenziosi.Link esterno

Sono gli stessi che, fra una decina d'anni, permetteranno di raggiungere anche Agno, Bioggio e Manno. Un investimento di 47 milioni di franchi, in vista del "metrò del Luganese" (Rete tram-trenoLink esterno) che si muoverà con una cadenza tra i 7 e i 10 minuti.

Il tracciato del futuro tram-treno indicato su una cartina

L'immagine ad alta risoluzione è a questo indirizzo: https://www4.ti.ch/fileadmin/DT/temi/rete_tram_treno/documenti/Rete_tram-treno_cartina.pdf

Cantone Ticino

Se per la tratta Lugano-Ponte Tresa è tutto pronto, per il Tram-treno del Luganese la palla passa lunedì prossimo al Gran Consiglio (parlamento) ticinese, che ha in agenda la votazione su un credito di oltre 60 milioni di franchi.

Parole chiave