Presidenziali 2020 Primarie USA, donne prime scese in campo

Una donna, di schiena, accanto a un pulpito con microfoni saluta folla sotto la neve che regge cartelli con scritto Amy

La senatrice Amy Klobuchar ha annunciato la sua discesa in campo in un comizio sotto la neve.

Keystone

Negli Stati Uniti sono già nove i candidati democratici che hanno annunciato la loro discesa in campo per le primarie in vista delle elezioni presidenziali del 2020. Per due terzi, sono donne: segno dell'importanza che giocherà l'elettorato femminile.

Tra i profili, spiccano la senatrice Elizabeth Warren, aperta oppositrice degli interessi della grande finanza, ma anche voci più moderate come quelle sell’ex procuratrice della California Kamala Harris e della senatrice di New York Kirsten Gillibrand.

Il corrispondente da Washington del Telegiornale della Radiotelevisione svizzera ha commentato le candidature con la politologa Elaine Kamarck della Brookings Institution, secondo la quale saranno decisive le donne della classe media nelle periferie.

Da parte sua Philippe Reines, un ex consulente di Hillary Clinton, sostiene che per i democratici sarebbe un grande errore sfidare Trump nel suo stesso campo. Per esempio, con battaglie su Twitter.

Intanto, alla Casa Bianca, la consigliera del presidente Kellyanne Conway pregusta lo spettacolo. Secondo Conway, i democratici passeranno il tempo ad attaccarsi a vicenda.

Parole chiave