Politica e pandemia Germania, marcia indietro sul lockdown pasquale

Merkel con le mani incrociate.

"L'errore è solo mio", ha detto la Cancelliera tedesca.

Keystone / Michael Kappeler

La Cancelliera tedesca Angela Merkel ha stralciato il piano annunciato il giorno prima di un lockdown pasquale e di un prolungamento delle vacanze.

La misura aveva lo scopo di limitare la terza ondata della pandemia di coronavirus e, oltre ad allungare il periodo di chiusura fino al 18 aprile, chiedeva ai cittadini di restare a casa per cinque giorni, con Il primo e il 3 aprile che quest'anno sarebbero stati considerati giorni festivi.

Questo avrebbe comportato la chiusura di tutti i negozi, compresi quelli giudicati essenziali come i negozi di alimentari, per un giorno in più.

"L'idea di un lockdown pasquale è stata concepita con le migliori intenzioni. Dobbiamo fermare la terza ondata della pandemia", ha detto Merkel.

Tuttavia, non sarebbe stato possibile implementare tale progetto così velocemente, ha aggiunto, scusandosi per aver dato ancora più incertezze alla popolazione.

"L'errore è solo mio", ha detto.

Il malcontento dei cittadini tedeschi nei confronti del governo è elevato. In particolare, le autorità sono criticate per le estere misure di chiusura e per la lentezza della campagna vaccinale.


tvsvizzera.it/Zz/reuters/afp con RSI (TG del 24.03.2021)
 

Parole chiave