Penitenziari Calano i detenuti in Svizzera

Un secondino chiude la porta di una cella.

La popolazione carceraria in Svizzera diminuisce.

© Keystone / Alessandro Della Valle

In Svizzera, 6'316 persone si trovavano in detenzione il 31 gennaio: è il numero più basso registrato dal 2011. Rispetto all'anno precedente c'è stato un calo dell'8,4%.

La maggior parte dei detenuti (65%) stava scontando una pena o eseguendo una misura (esecuzione anticipata compresa), mentre 1986 persone (31%) si trovavano in carcerazione preventiva o di sicurezza e 235 persone (4%) erano in carcere per altre ragioni.

La proporzione di persone detenute è pari a 73 ogni 100'000 abitanti, stando ai dati sulla privazione della libertà pubblicati oggi dall'Ufficio federale di statistica (UST).

L'85,4% dei 7'397 posti disponibili nei 92 istituti di privazione della libertà era occupato. Il numero di posti vacanti non era mai così alto dal 2003, precisa l'UST. Nonostante una riduzione del numero di istituti tra il 2020 e il 2021, la capacità totale di questi ultimi è aumentata di 24 unità.

Evasioni

Per quanto riguarda le evasioni, il 2020 è stato un anno abbastanza tranquillo: delle 12 persone fuggite, due sono rientrate di loro spontanea volontà e otto sono state catturate entro una settimana. Un'altra persona è stata arrestata dalle forze dell'ordine nel corso dell'anno. Solo un detenuto è riuscito a rendersi irreperibile.

Il numero di evasioni varia considerevolmente di anno in anno: 19 persone sono riuscite a fuggire nel 2019, solo otto nel 2018. Il numero più alto di evasioni era stato registrato nel 2011 con 25 detenuti fuggiti.

tvsvizzera.it/fra con RSI


La dichiarazione della SRG sulla protezione dei dati fornisce ulteriori informazioni sul trattamento dei dati.


Parole chiave