Pandemia Milano, un tetto per i bambini soli

La pandemia di coronavirus può risultare particolarmente problematica per molte famiglie. A Milano è nato un progetto di accoglienza per i bambini i cui genitori sono ricoverati e che non hanno altri adulti di riferimento che possano prendersi cura di loro. La Radiotelevisione svizzera ha incontrato le responsabili.

Edificio

Se il coronavirus colpisce gli adulti di un nucleo famigliare, i bambini rischiano di restare soli. L'iniziativa dell'associazione Cordata si è rivelata utile per molti.

RSI-SWI

In questa situazione di pandemia, quando i genitori o le persone che si occupano di un bambino devono essere ricoverati perché contagiati dal coronavirus, in molti i parenti vicini, nel caso ci siano, non possono prendersi cura di loro. 

Questo perché, essendo stati in contatto con persone malate, sono considerati anche loro positivi e la riorganizzazione della famiglia per rispettare le misure sanitarie necessarie ad evitare ulteriori contagi è spesso complessa. I nonni, per esempio, non sono un'opzione.

Per accogliere questi minori rimasti soli, a Milano è nato il progetto ZumbimbiLink esterno, un'iniziativa dell'associazione La Cordata. Vediamo in dettaglio di cosa si tratta nel servizio della Radiotelevisione svizzera.


Parole chiave