Navigation

Novartis dice addio a Locarno

Circa 50 dipendenti saranno colpiti dalla misura. Keystone / Alessandro Crinari

Il gruppo farmaceutico Novartis prevede di andarsene dal suo sito Pharmanalytica di Locarno entro la fine del 2023. Lo stabilimento sarà chiuso a tappe e circa 50 dipendenti saranno colpiti dalla misura, secondo una dichiarazione del gruppo.

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 giugno 2021 - 20:12
tvsvizzera.it/MaMi con Keystone-ATS

Novartis giustifica la chiusura con cambiamenti nella propria produzione, con il passaggio progressivo dalla produzione di grossi volumi a prodotti più specializzati e personalizzati. Questo, a sua volta, ha portato a un calo della domanda di capacità di test alla Novartis Pharmanalytica sul Lago Maggiore. Il sito è specializzato in test di stabilità e test di rilascio specifici per i prodotti di Novartis.

Il gruppo renano afferma di essere ben consapevole dell'impatto di questo annuncio sui dipendenti e sulle loro famiglie. La difficile decisione è stata preceduta da un'attenta riflessione.

I dipendenti e la direzione dello stabilimento di Locarno sono stati invitati a partecipare a un processo di dialogo e consultazione, scrive Novartis, aggiungendo che tutti i dipendenti potenzialmente interessati saranno sostenuti. L'aiuto "comprenderà un piano sociale che include indennizzi, pensionamento anticipato, sostegno nella ricerca di lavoro interno ed esterno e finanziamento della formazione continua".

Contenuto esterno


I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.