Navigation

Milano, è guerriglia

Durante lo sgombero di due edifici gli occupanti hanno cercato di resistere con barricate improvvisate e lancio di pietre. La polizia ha risposto con cariche e lacrimogeni

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 novembre 2014 - 12:13

Guerriglia a Milano: barricate e cassonetti incendiati, cariche e lacrimogeni. Una mattina di scontri a Milano, con forze dell'ordine e occupanti che si sono affrontati dalle prime ore del mattinoLink esterno durante lo sgombero del centro sociale "Corvaccio squat" e dello spazio occupato "Rosa nera", in zona sud della città.

L'operazione è cominciata alle 6.30 di martedì mattina e gli occupanti si sono immediatamente organizzati per cercare di evitare di dover lasciare gli edifici. Alcuni hanno lanciato pietre contro gli agenti e improvvisato barricate con cassonetti, altri sono saliti sul tetto.

I poliziotti hanno risposto con cariche e lancio di lacrimogeni, disperdendo i militanti e proseguendo con le operazioni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.