Navigation

Scontri al corteo antifascista a Milano

Contenuto esterno


Questo contenuto è stato pubblicato il 24 febbraio 2018 - 21:00
tvsvizzera/spal con RSI (TG del 24.2.2018)

Momenti di tensione oggi al presidio antifascista a Milano indetto per protestare contro le manifestazioni di Lega, Fratelli d’Italia e CasaPound.

Un gruppo di partecipanti, che intendeva formare un corteo non autorizzato, ha tentato di forzare un cordone di polizia in largo La Foppa allo scopo di dirigersi verso Via Volta da dove intendevano marciare per le vie della città. Sono subito scoppiati dei tafferugli e gli agenti hanno effettuato una carica nel corso della quale alcune persone sarebbero rimaste contuse.

In precedenza un gruppo di studenti aveva occupato piazza Cairoli per impedire il comizio di CasaPound, ma sono stati allontanati dagli agenti.

Sempre a Milano un primo corteo guidato dalla leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni è giunto in Via Padova, zona a elevata immigrazione, per riprendersi “le piazze abbandonate dalla sinistra”.

Salvini, Meloni e CasaPound in piazza

Nel pomeriggio si sono invece tenute altre manifestazioni ravvicinate in meno di un chilometro in linea d’aria: la Lega con Matteo Salvini (assente però Roberto Maroni) in piazza Duomo, CasaPound con il suo leader Simone Di Stefano in piazza Cairoli e, come detto, gli antifascisti in contropresidio in via Moscova.

L’ingente dispositivo predisposto dalle forze dell’ordine ha però scongiurato guai peggiori e a parte alcuni momenti di tensione, con lo scoppio di bombe carta e il lancio di lacrimogeni, non si registrano gravi incidenti.

Manifestazioni anche a Roma e Palermo

A Roma non si sono segnalati problemi al corteo promosso dall'Associazione nazionale partigiani d'Italia (Anpi), da piazza della Repubblica e piazza del Popolo, cui hanno partecipato 100 mila persone (secondo gli organizzatori) tra le quali esponenti di spicco della sinistra, che si presenta profondamente divisa alle elezioni del 4 marzo.

Tutto liscio, infine, anche a Palermo, dove c'era timore per il comizio a piazza Crispi del leader di Forza Nuova, Roberto Fiore. Un corteo antifascista ha sfilato per il centro del capoluogo siciliano con bandiere e striscioni, cantando 'Bella Ciao'.

Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.