Navigation

I cani da slitta sono tornati nel canton Giura

Dopo l'annullamento forzato dello scorso anno, le slitte trainate dai cani sono tornate a sfrecciare a Saignelégier, nel canton Giura.  La tradizionale manifestazione, che nel 1973 fu la prima del suo genere in Europa, ha attirato 18'000 spettatori. 

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 gennaio 2019 - 10:06
tvsvizzera.it/Zz/ats con RSI (TG del 27.01.2019)
Contenuto esterno


Le condizioni meteorologiche non hanno facilitato il compito agli organizzatori, che tuttavia si dicono molto soddisfatti, anche alla luce del fatto che lo scorso anno l'evento ha dovuto essere annullato. 

"Ha piovuto e le temperature erano elevate", ha detto all'agenzia ats Toinette Wisard, del comitato organizzativo, aggiungendo che improvvisamente è stato difficile mantenere in condizioni adeguate le piste. Wisard si dice comunque molto soddisfatta della 47esima edizione. "Abbiamo avuto delle belle corse e nessun cane si è ferito", ha detto. Tutte le 14 gare previste si sono disputate come da programma.

La metà dei partecipanti erano svizzeri, gli altri provenivano prevalentemente dalla Francia, ma vi erano anche tedeschi, belgi e italiani. Ma i protagonisti indiscussi sono stati sicuramente loro: gli oltre 800 cani hanno percorso distanze fino a 35 chilometri. Alaskan Malamute, Samoiedi e Husky siberiani. 

Questa manifestazione è molto importante da un punto di vista turistico ed economico per il canton Giura.  La prima edizione del 1973 è stata una prima europea e ha subito avuto una vasta eco internazionale. Il record di affluenza è stato registrato nel 2017 con 28'000 spettatori. 

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.