Navigation

Lavorare nella new economy, tutto oro quel che luccica?

Denuncia dei dipendenti di Amazon per le condizioni di impiego nella multinazionale dell'editoria elettronica

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 novembre 2015 - 22:00

Amazon ha annunciato 100'000 nuovi posti di lavoro entro Natale. Segno della buona salute del colosso americano dell'e-commerce, che sta però ancora facendo i conti con le denunce di decine di ex dipendenti per le drammatiche condizioni di lavoro e di stress imposte. Condizioni molto diverse da quelle di cui invece godono gli impiegati di Microsoft, sempre a Seattle. Il reportage dagli USA di Daniele Compatangelo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.