Navigation

Lavena Ponte Tresa, niente contributo ticinese al Park&Ride

Il Cantone non sostiene (per ora) il progetto di parcheggio di interscambio in Piazza Mercato

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 marzo 2015 - 19:48

Niente finanziamento ticinese per il parcheggio dei frontalieri in Piazza Mercato a Lavena Ponte Tresa. Il Dipartimento cantonale del territorio ha infatti negato il contributo di 20'000 franchi per il progetto che avrebbe dovuto agevolare il trasferimento dei lavoratori pendolari diretti nel Luganese dalla strada alla ferrovia, alleggerendo peraltro l'ingente traffico lungo quella riva del Ceresio. La decisione, comunicata per email lo scorso 19 gennaio, ha sorpreso gli amministratori delle due Ponte Tresa, che hanno minacciato misure forti come il blocco del transito al confine. Da parte sua il Cantone, impegnato in un'offensiva in favore della mobilità sostenibile, ha spiegato di aver dovuto procedere a tagli sul trasporto pubblico. È possibile che nei prossimi mesi vengano trovate le, tutto sommate esigue, risorse per il park&ride a ridosso della frontiera.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.