Navigation

La rivolta femminile alle molestie subite

Cinque donne, giovedì scorso, su Twitter, hanno lanciato la protesta al ritmo di "Schweizer Aufschrei" (grido svizzero). Un hashtag ripreso da centinaia di donne

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 ottobre 2016 - 20:22

Di sessismo non si parla soltanto negli Stati Uniti e di DOnald Trump. In Svizzera centinaia di donne hanno infatti denunciato le molestie sessuali subite. Alla protesta, che assume rilievo in particolar modo sui social media, partecipano comuni cittadine, attiviste, e anche alcune deputate a Palazzo federale. Una protesta e una vicenda ha fatto le prime pagine dei quotidiani svizzeri.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.