Navigation

La Lega Nord apre una sede a Lugano

I promotori hanno presentato oggi gli obiettivi di un'iniziativa voluta per consolidare i rapporti con la Lega dei ticinesi

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 maggio 2016 - 20:59

Gli esponenti della Lega Nord in Ticino ci si trovano a meraviglia. Quando varcano il confine amano ricordare il legame storico e culturale con le terre padane, tanto da spingersi a dire - per bocca del segretario nazionale del Carroccio Paolo Grimoldi - che il Ticino è "il pezzo libero della Lombardia". Tanta sintonia aveva bisogno di qualcosa in più: una sezione. L'idea è stata di Franco Fiorentini, medico dal doppio passaporto, domiciliato a Massagno, comune dove troverà casa la sede ticinese della Lega Nord.

I rapporti tra le due leghe negli ultimi anni hanno però avuto qualche intoppo, in particolar modo sulla questione dei frontalieri, che in Ticino il movimento vorrebbe limitare.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.