Navigation

Marijuana in cucina, la nuova frontiera del gusto

Contenuto esterno


Questo contenuto è stato pubblicato il 13 maggio 2017 - 16:36
Riccardo Ferraris, RSI News

Andrea Drummer da qualche settimana è su tutte le prime pagine dei quotidiani americani. È infatti lei la prima "marijuana chef" a stelle e strisce. Le sue ricette a base di cannabis hanno incuriosito critica e pubblico.

Elevation VIPLink esterno, la sua azienda di catering, è richiestissima in tutta la California. “Sono cresciuta negli anni '90 quando la marijuana era considerata l'anticamera delle droghe pesanti – racconta Drummer –. Per me essere arrivata a concepire questa pianta in modo nuovo e innovativo è già un successo".

Il progetto della chef nasce da un'idea: la marijuana è molto più di una droga da divertimento. Può trasformarsi in un ingrediente ineguagliabile per portare piatti e ricette ad un livello superiore. “I miei piatti non sono solo buoni da assaporare, ma possono far raggiungere un'esperienza sensitiva a 360 gradi – racconta la chef –. Immaginate un'insalata che ha il potere di farvi andare a letto rilassati, o una lasagna che può darvi l'energia giusta per affrontare un impegno di lavoro. Questo è il mio menù".

Il progetto di Elevation Vip arriva in un momento particolare per lo stato della California dove la marijuana è stata appena legalizzata anche a scopo ricreativo e dove ci si aspetta, entro un anno, un giro d'affari di oltre 7 miliardi di dollari.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.