Navigation

L'ultimo saluto a Dimitri

Si è svolta sabato la cerimonia di commiato nella chiesa di Sant'Antonio a Locarno

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 luglio 2016 - 21:07

Un uggioso sabato ha accompagnato l'ultimo saluto al grande clown Dimitri. La cerimonia funebre si è svolta in una gremita chiesa Collegiata di Sant'Antonio a Locarno. I familiari, la gente comune, i suoi allievi, personaggi noti, colleghi del teatro, il celebrante vescovo emerito Don Pier Giacomo Grampa hanno portato il loro omaggio all'artista di Verscio, ricordato con il sorriso che aveva saputo portare sulle bocche di tutti. Durante la cerimonia è stato letto anche un messaggio del vescovo di Lugano Valerio Lazzeri.

Dimitri Jacob Müller, universalmente conosciuto solo come Dimitri, è morto nella notte tra martedì e mercoledì a 80 anni (vedi articoli correlati), lasciando la moglie Gunda e i figli Mathias, Ivan, David, Masha e Nina.

La scomparsa del grande artista ha colto tutti di sorpresa, anche perché pochi giorni prima si era esibito in uno spettacolo, che sarebbe poi diventato l'ultimo.

La notizia, era cominciata a circolare su alcuni social media mercoledì di prima mattina e aveva poi trovato conferma dalla famiglia, nel corso delle prime ore della giornata. Non si sentiva bene e si è sdraiato sul letto, ha chiuso gli occhi, per sempre, attorno alle 21.45. In settembre avrebbe compiuto 81 anni.

RSI/NEWSLink esterno/Swing

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.