Navigation

Il crimine passa dalla rete

© Keystone / Gaetan Bally

L'impetuoso sviluppo di internet negli ultimi due decenni ha favorito la cybercriminalità, creando nuove e più sofisticate minacce.

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 ottobre 2020 - 17:06
Luca Fasani e Alain Pasquali, RSI

Al contrario degli scassinatori classici i criminali informatici non si infilano di persona nelle case, ma comunque trovano sempre nuove opportunità per guadagnare a nostre spese.

Cybercriminalità, che se da una parte preoccupa, dall’altra crea opportunità per chi si occupa di cybersicurezza, come vedremo nel caso di un’azienda che ha mosso i suoi primi passi a Mendrisio.

Nella puntata di Tempi Moderni, settimanale economico della Televisione svizzera RSI, anche un servizio su come i soldi di impiegati di multinazionali elvetiche finanziano i candidati per le elezioni statunitensi.

Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.