Indagine sessennale Gli svizzeri sono sempre più sportivi

Donna fa jogging su un prato colmo di foglie secche davanti a una chiesetta in giornata soleggiata

Il jogging è un simbolo, ma è soltanto la quinta attività più praticata dagli svizzeri.

© Keystone / Walter Bieri

In Svizzera, la popolazione è sempre più sportiva: l'80% degli adulti rispetta le raccomandazioni sul movimento e una buona metà dei residenti pratica attività fisica più volte la settimana per almeno tre ore complessive. È quanto emerge dall'edizione 2020 del rapporto 'Sport Svizzera', che ogni sei anni indaga l'attività fisica e l'interesse per lo sport della popolazione residente sopra i 15 anni. L'attività più praticata resta l'escursionismo.

Nel 2014, un residente su quattro (26%) si dichiarava non sportivo. Oggi soltanto uno su sei (16%) non fa alcun movimento, motivando la propria rinuncia con mancanza di tempo o voglia, o ragioni di salute. Un terzo dei sedentari, peraltro, vorrebbe (ri)cominciare a praticare sport.

Più che per agonismo, indica l'indagine, chi pratica sport lo fa per tenersi in forma, per il piacere di muoversi all'aria aperta o eliminare lo stress. Solo un quinto scarso degli sportivi partecipa attivamente a competizioni o manifestazioni.

A livello europeo -si evince da un confronto con lo Special Eurobarometer n. 472 "Sport and physical activity" della Commissione europea- la Svizzera si classificherebbe terza dopo la Finlandia (dove a non praticare mai sport è il 13% della popolazione mentre il 17% lo fa ogni giorno o quasi) e la Svezia (15% di sedentari). A titolo di paragone, in Italia l'1% degli intervistati dichiara di praticare sport ogni giorno, il 27% circa una volta a settimana, il 10% meno di una volta a settimana e il 62% mai.

Le attività più amate nella Confederazione restano camminate, ciclismo, nuoto, sci e jogging o corsa. Un "quintetto elvetico" di discipline -si legge nel riassunto dello studio- che si praticano per la vita. In crescita di popolarità la muscolazione, lo yoga e la danza. 

L'aumento di attività rispetto al 2014, si legge ancora nel rapporto, può essere ricondotto in particolare alle donne e alle persone nella seconda metà della vita. Le differenze di genere si sono appiattite, così come quelle tra fasce d'età. Si sono solo assottigliate, invece, le differenze tra le regioni: in Svizzera tedesca ci sono tuttora meno non-sportivi e più persone molto attive che in quella francese o italiana.

In media, uno sportivo svizzero pratica 4,5 discipline

Fine della citazione

L'istruzione e il reddito, così come la nazionalità e la provenienza, incidono sulla quantità di sport praticata. La quota di sportivi molto attivi aumenta man mano che si alza il livello di formazione e di salario, e gli svizzeri sono più attivi degli stranieri. Le persone con radici nella migrazione ma nate in Svizzera si distinguono però solo poco dalla popolazione indigena nel comportamento riguardo allo sport.

Infine, le vacanze dedicate allo sport sono molto popolari. Nel 2019, un quarto della popolazione ha trascorso le proprie ferie praticando un'attività sportiva in Svizzera, mentre un quinto scarso si è recato a questo scopo all'estero. Nel complesso, quasi un terzo della popolazione ha fatto vacanze all'insegna dello sport (in particolare sci e camminate).

Desiderate ricevere ogni settimana una selezione di nostri articoli? Abbonatevi alla newsletter gratuita.



Parole chiave