Navigation

In Svizzera i milioni del capo di Cosa Nostra?

La procura federale collabora con gli inquirenti italiani nella ricerca dei soldi di Matteo Messina-Denaro

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 agosto 2015 - 20:50

C'è anche la Svizzera sulle tracce di Matteo Messina-Denaro, considerato il numero uno di Cosa Nostra, dopo la cattura di Bernardo Provenzano. Il ministero della Confederazione ha confermato di collaborare con le autorità italiane antimafia.

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?