In pillole La settimana in Svizzera

La Banca Nazionale nel 2019 ha sfiorato i 50 miliardi di utili. Una notizia che ha fatto subito il giro della Svizzera. Ma si è parlato anche di referendum contro l'acquisto dei caccia militari o anche dei soldi delle lotterie: dove vanno a finire? Due notizie infine "insolite": per il riciclaggio della carta il consumatore potrebbe anche dover pagare mentre per i tribunali svizzeri è meglio non rimpatriare verso l'Italia i richiedenti l'asilo: il paese non dà sufficienti garanzie.

Un F/A-18 dell esercito in volo sulle Alpi svizzere.

Un F/A-18 dell'esercito in volo sulle Alpi svizzere.

Keystone


Il Decreto sicurezza bis, approvato il 28 novembre scorso dal Parlamento italiano, sta avendo ripercussioni anche in Svizzera. Il Tribunale amministrativo federale ha infatti accolto il ricorso di una donna nigeriana: può restare in Svizzera considerato che le garanzie fornite dalle autorità italiane per quanto concerne la presa a carico delle famiglie di richiedenti non sono sufficienti.


Cantoni svizzeri felici: utile record per la Banca nazionale svizzera. A Confederazione e Cantoni sarà distribuito un importo complessivo di 2 miliardi di franchi.


I guadagni dei giochi della lotteria in Svizzera vanno nelle casse cantonali. Gli utili dovrebbero essere utilizzati interamente per progetti di pubblica utilità. C'è chi però ha cominciato a porsi domande su come questi soldi siano effettivamente spesi.


L'esercito svizzero dovrà attendere ancora molto per il rinnovo del suo parco aerei. Un'ampia alleanza di partiti e organizzazioni ha infatti lanciato il referendum contro l'acquisto di nuovi aerei da combattimento.


Essere virtuosi potrebbe avere un costo. Il riciclaggio di cartone non è più gratuito ovunque: alcuni comuni svizzeri chiedono un piccolo contributo ai consumatori. Le ragioni sono presto dette: la Cina ha smesso di importare rifiuti e quindi anche cartone riciclabile. 



Parole chiave