Navigation

Il Ticino piace agli svizzeri

In luglio crescono gli arrivi e i pernottamenti. Aumentano i turisti confederati, calano gli italiani

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 settembre 2016 - 19:49

Il turismo ticinese nel mese di luglio ha segnato un andamento decisamente positivo, sia per quanto riguarda gli arrivi che nel dato sui pernottamenti. Lo dicono i dati diramati lunedì dall'Osservatorio del turismo.

Gli arrivi totali sono in effetti stati 166'419, per un +9,6% rispetto allo stesso mese del 2015. In particolare sono cresciuti i turisti svizzeri (104'363 per un +13,4%) e quelli germanici (43'395 per un +6,7%); sono invece nettamente diminuiti quelli italiani (7'438, ovvero -17,9%).

Positivo anche il dato sui pernottamenti, che sono stati 353'266 (+31'000), il 9,5% in più rispetto al mese luglio dello scorso anno. La categoria che ha segnato la maggiore crescita è quella degli alberghi di bassa categoria (pensioni, una stella e due stelle) con 112'881 pernottamenti (+14,9%). Bene anche gli hotel 4 stelle: 75'700 pernottamenti (+10,2%). In contrazione invece dati riguardanti i Grigioni (-7'400, -1,3%).

Nello stesso periodo, il settore alberghiero svizzero, ha invece registrato 4,1 milioni di pernottamenti, ovvero lo 0,4% in meno (-18'000) rispetto a 12 mesi prima.

joe.p./RedMM

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.