Navigation

I Mondiali e i loro pezzi da 90

Il nuovo libro di Stefano Marelli racconta storie particolari legate alla storia della Coppa del mondo di calcio. Un racconto gustoso per ogni edizione da Urugauy 1930 a Sudafrica 2012

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 giugno 2014 - 15:04

Luisito Monti, Omar Sivori, Roberto Baggio. Ma anche un arbitro belga, un poliziotto francese e un militare svizzero che distribuisce caffè. Passando dallo sceicco del Kuwait a Don Diego Maradona (senior) al mitico allenatore Bora Milutinovic. Questi e molti altri ancora sono i personaggi che popolano il nuovo libro di Stefano Marelli, autore di "Altre stelle uruguayane". Come si legge nel risvolto di copertina, attraverso i loro occhi, le loro parole, a volte le lacrime, più spesso le incazzature, riviviamo la storia della Coppa del mondo di calcio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.