Navigation

I cocchi e la giostra - Ad Asti con Giorgio Conte

di Gianluca Mattei

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 novembre 2016 - 18:01

Giorgio Conte ci accoglie nella sua Asti accompagnandoci a visitare i suoi luoghi dell'anima, dai cedri che l'han visto crescere, dalla torre-mostro dell'acquedotto, alla giostra di Bastian, che ha dato ispirazione ad una delle sue più famose canzoni. Conte racconta anche della lettera scritta al municipio a nome del cittadino più noto di Asti, Vittorio Alfieri, chiedendo di "eliminare i cocchi metallici che soffocano il suo monumento".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.