Navigation

Focolaio in un campo estivo, almeno 7 ragazzi contagiati

Keystone / Georgi Licovski

Almeno sette ragazzi sono stati infettati dal coronavirus durante un campo estivo che si è tenuto la settimana scorsa nella regione di Coira (Grigioni).

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 luglio 2020 - 13:17
tvsvizzera/ats/spal con RSI (TG del 23.7.2020)

Il centinaio di partecipanti, in prevalenza di età compresa tra i nove e i tredici anni e residenti in maggioranza – un'ottantina - nel cantone, dovevano prepararsi a un'esibizione musicale che si è tenuta nel fine settimana.

Alla fine della manifestazione alcuni ragazzi si sono però trasferiti in una colonia estiva prima che si palesassero i noti sintomi del Covid-19 e per questo motivo il campo vacanze è stato immediatamente annullato e una trentina di persone è stata posta in quarantena.

Il Dipartimento della sanità pubblica, secondo cui potrebbero manifestarsi nei prossimi giorni altri casi di contagio collegati con questa vicenda, ha comunicato che attualmente 14 persone si trovano in isolamento, 196 in quarantena e 2 in ospedale. Comunque, ha osservato Rudolf Leuthold (Ufficio igiene pubblica Canton Grigioni) al TG della RSI, il focolaio è sotto controllo.

Contenuto esterno

Le autorità cantonaliLink esterno stanno intensificando i controlli sulle misure preventive adottate dai gestori di locali e dagli organizzatori di eventi pubblici, così come le operazioni di tracciamento delle possibili catene delle infezioni da Sars-cov2.

Nel caso specifico risulta che l'organizzatore disponeva di piani di protezione che comprendevano tra l'altro la registrazione di dati di contatto degli spettatori che hanno assistito alle esibizioni. Proprio grazie al tracciamento dei gruppi di spettatori, sono stati posti in quarantena 42 spettatori che hanno visto il concerto da un determinato settore del pubblico.

L'inasprimento dei provvedimenti cantonali in materia trae origine dal fatto che nelle ultime settimane si è verificato un numero maggiore di focolai di infezione, che sono insorti soprattutto negli ambiti dell'intrattenimento, della ristorazione e del tempo libero.

A livello nazionale sono ormai 34'000 i contagi da coronavirus confermati dall'inizio pandemia, con i 117 nuovi segnalati giovedì. Un nuovo decesso porta a 1'694 il bilancio totale finora.



Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.