Navigation

Grave caso di pedofilia alla sbarra a Zurigo

Contenuto esterno

Si è aperto martedì a Dietikon, nel cantone Zurigo, il processo contro un uomo di 51 anni, accusato di avere abusato per anni di otto bambini di età compresa tra 8 e 15 anni.

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 aprile 2017 - 13:11
tvsvizzera.it/mar con RSI (TG del 25.4.2017)

Le prime violenze risalgono al 1994, le più recenti al 2014. L’uomo, in carcere da due anni, è formalmente accusato di coazione sessuale atti sessuali con persone incapaci di discernimento o inette a resistere, atti sessuali con fanciulli, pornografia, violazione della sfera segreta o privata mediante presa di immagini, somministrazione a bambini di sostanze pericolose per la salute e violazione della legge sugli stupefacenti.

Per compiere i suoi atti, l’uomo invitava a casa un ragazzino, gli dava da bere una bibita mescolata a sonnifero e approfittava in seguito di lui. In altri casi mostrava film porno per poi abusare del ragazzo che si trovava con lui in quel momento.

Durante l'inchiesta, le forze dell'ordine hanno scoperto a casa dell'imputato diverse migliaia di immagini e filmati di pornografia infantile

Il pedofilo è stato arrestato nel 2015 dopo che una delle sue vittime l'ha denunciato.

Ma com’è possibile che un pedofilo agisca indisturbato per anni? La risposta ai microfoni della RSI del commissario della polizia cantonale ticinese Marco Mombelli.

Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.