Gastronomia Noci svizzere per la torta engadinese

torte esposte nella vetrina di una pasticceria

La torta di noci engadinese è uno dei prodotti più conosciuti della gastronomia grigionese.

Imago/westend61

La torta di noci è il fiore all'occhiello della pasticceria grigionese. Ma c'è un intoppo: le noci di grigionese (o di svizzero) non avevano finora nulla.

Assieme alla carne secca, la torta di nociLink esterno è uno dei prodotti faro della gastronomia del Cantone Grigioni. Oltre alla provenienza, il salume e il dolce hanno però un'altra caratteristica comune: la principale materia prima proviene in gran parte dall'estero. Per la carne di manzo, i produttori si riforniscono spesso in Sudamerica o in Australia. Per le noci, in Turchia o in California.

Il problema è che in Svizzera non vi era finora nessuno che coltivava noceti. Anche volendo, quindi, per i pasticcieri grigionesi era impossibile utilizzare un ingrediente locale.

La situazione sta però cambiando. Una cooperativa di agricoltori ha infatti deciso di puntare sulla coltivazione delle noci e dopo dieci anni di preparativi è arrivata la prima raccolta in Svizzera.

A Malans, nei Grigioni, è stato creato anche il primo centro di sgusciatura industriale, che quest'anno ha trattato circa 10 tonnellate di noci.

Il prezzo delle noci svizzere biologiche è sensibilmente più alto - circa il doppio - rispetto a quelle importate. Tuttavia, Johannes Janggen, uno dei promotori del progetto, è convinto che funzionerà: "I costi sono elevati, anche perché abbiamo dovuto investire cifre importanti negli ultimi dieci anni. Ma questo non sembra essere un handicap, il consumatore si mostra disposto a pagare un sovraprezzo per un prodotto indigeno".

tvsvizzera.it/mar con RSI (TG del 6.12.2020)

Parole chiave