Forum economico mondiale Al Wef di Davos è stata la giornata europea

"Oggi, 100 anni dopo la catastrofe della Grande Guerra, dobbiamo chiederci se abbiamo davvero imparato la lezione della storia, e a me pare di no. L'unica risposta è la cooperazione e il multilateralismo". Lo ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel, prendendo di mira il protezionismo e l'isolazionismo. Parole che sembrano riferirsi all'amministrazione guidata da Donald Trump che interverrà al Forum economico mondiale venerdì. Ma a Davos sono intervenuto anche Paolo Gentiloni e Emmanuel Macron.


"Il protezionismo non è la risposta, l'isolamento non aiuta", ha insistito Angela Merkel intervenendo mercoledì al Forum economico di Davos, con un chiaro riferimento alla politica dell'attuale amministrazione statunitense.

La premier ha quindi spezzato una lancia in favore di un'Unione Europea sempre più integrata, che s'estenda dall'unione bancaria alla difesa comune.

Grafico partecipanti WEF
swissinfo.ch


Macron: "serve un'Europa forte"

"Serve un'Europa più forte. Dobbiamo ridisegnare la strategia dei prossimi dieci anni, dobbiamo essere più ambiziosi su migrazione, energia, finanza, investimenti, digitale, ambiente, abbiamo bisogno di una nuova avanguardia dell'Europa". Lo ha detto il presidente francese Emmanuel Macron nel suo intervento al forum di Davos. "Chi non vuole andare avanti in Europa non deve fermare i Paesi ambiziosi", ha aggiunto. "L'Europa ha un ruolo da giocare 'vis a vis' con Cina e Stati Uniti. Se vogliamo evitare la frammentazione del mondo, serve un'Europa più forte".

Merkel - Gentiloni

Affettuoso scambio di saluti tra Paolo Gentiloni e Angela Merkel oggi a Davos, a margine dei lavori del Forum economico mondiale. Il premier italiano e la cancelliera tedesca si sono incontrati tra un intervento e l'altro (Merkel ha fatto il suo discorso subito dopo Gentiloni al centro Congressi) ed hanno parlato qualche minuto, prima del rientro di Gentiloni in Italia.


Incontro domani tra Trump e Netanyahu

Il premier israeliano Benyamin Netanyahu incontrerà il presidente americano Donald Trump domani a Davos. Netanyahu è partito per il Forum economico ieri sera subito dopo la fine della visita del vicepresidente americano Mike Pence in Israele. Quello tra il premier israeliano e il presidente statunitense è il primo incontro dopo la dichiarazione di Trump su Gerusalemme capitale di Israele e lo spostamento dell'ambasciata. 



Parole chiave