Navigation

Tutti i riflettori puntati sull’AfD

Contenuto esterno


Questo contenuto è stato pubblicato il 25 settembre 2017 - 14:04
tvsvizzera.it/mar con RSI (TG del 25.9.2017)

Pur restando il primo partito l’Unione Cristiano Democratica di Angela Merkel perde 65 seggi al Bundestag, mentre i socialdemocratici 40. L’Alternativa per la Germania porta invece in parlamento ben 94 deputati. All’indomani della vittoria, il partito della destra nazionalista presenta qualche crepa.

I riflettori sono tutti puntati lunedì sull’Alternativa per la Germania, che con il 12,6% dei suffragi ha conquistato ben 94 seggi al Bundestag, diventando la terza forza del paese.

In conferenza stampa, l’ex leader dell’AfD, Frauke Petry, ha però creato una prima sorpresa, annunciando di non volere entrare a fare parte del nuovo gruppo parlamentare. 

Contenuto esterno


Negli ultimi mesi si erano già manifestate divisioni tra la Petry e i dirigenti del partito. Di recente, aveva criticato le dichiarazioni dal sapore revisionista di Alexander Gauland, uno dei due capofila dell’AfD, secondo cui i tedeschi hanno il diritto di “essere fieri di quanto fatto dai soldati tedeschi durante la seconda guerra mondiale”.

Bisognerà ora vedere se e quanti altri deputati dell’AfD seguiranno la co-fondatrice del partito.

L'analisi dell'inviata della RSI a Berlino Alessia Caldelari:

Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.