Navigation

La Germania alle urne

Domenica i cittadini tedeschi voteranno per eleggere il nuovo cancelliere. Angela Merkel è in netto vantaggio, davanti al socialdemocratico Martin Schulz. Rimane l’incognita AfD, che potrebbe diventare la terza forza politica del paese.

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 settembre 2017 - 17:52
tvsvizzera.it/mar con RSI (TG del 23.9.2017)
Contenuto esterno


Ampiamente favorita nei sondaggi (al 34-36%), Angela Merkel - che si ripresenta per un quarto mandato - si è recata sabato in mattinata nel suo quartier generale di Berlino, dove ha spronato i suoi sostenitori. Nel pomeriggio ha poi fatto tappa nella circoscrizione di Meclemburgo-Pomerania Anteriore e in particolare a Greifswald, dove l’anno scorso alle ultime elezioni regionali il partito d’estrema destra Alternativa per la Germania (AfD) aveva battuto l’Unione Cristiano Democratica (CDU) della stessa Merkel.

Il socialdemocratico Martin Schulz ha da parte sua partecipato a un ultimo meeting elettorale ad Aquisgrana, nei pressi della sua città natale. Con un terzo di elettori ancora indecisi, l’ex presidente del Parlamento europeo, 61 anni, spera ancora di creare la sorpresa, malgrado i sondaggi sfavorevoli, che lo danno al 21-22%)

Una delle grandi incognite di queste elezioni è il risultato dell’AfD. Nelle ultime settimane, il partito ha ulteriormente radicalizzato il suo discorso, riuscendo a salire al terzo posto (davanti a Die Linke, ai Liberali e ai Verdi) nelle intenzioni di voto, con uno score compreso tra l’11 e il 13% delle intenzioni di voto. 

Ed è proprio la migrazione, cavallo di battaglia dell'AfD, che è stato uno dei temi principali di questa campagna: 

Contenuto esterno


Un simile risultato da parte di un partito che alcuni definiscono come l’erede dei nazisti sarebbe una prima per la Germania del Dopoguerra. Secondo Christoph Heubner, vicepresidente del Comitato internazionale Auschwitz, una vittoria – seppur relativa – dell’AfD darà “un colpo d’acceleratore enorme ai populisti e agli estremisti di destra in tutta Europa”.

L'analisi dell'inviata della RSI Alessia Caldelari: 

Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.