Navigation

Crisi orologi, espositori dimezzati a Baselworld

Contenuto esterno


Conterà 600, al massimo 700 espositori, la prossima edizione del Salone internazionale dell’orologeria e della gioielleria Baselworld. La fiera, che nel 2017 ne ha ospitati 1300, si aprirà il 22 marzo 2018 e durerà sei giorni anziché otto.

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 novembre 2017 - 21:40
tvsvizzera.it/ri con RSI (TG del 09.11.2017)

Dopo aver fatto i conti con 200 stand in meno rispetto allo scorso anno, Baselworld Link esternofronteggerà un dimezzamento delle postazioni: saranno al massimo 700, anticipano gli organizzatori.

Un numero “molto più piccolo” -ha ammesso giovedì ai microfoni della Radio svizzero-tedesca SRF Christian Jecker, portavoce della società basilese di fiere e saloni MCH Group- ma i marchi più importanti saranno ancora presenti, ha assicurato.

Contenuto esterno


"Resta la più grande"

Baselworld, che quest’anno ha compiuto un secolo, rimarrà la maggiore fiera orologiera al mondo.

Per bloccare l’emorragia, gli organizzatori concederanno agli espositori prezzi di locazione ridotti del 10%.

Oltre agli espositori, nel 2016, si è registrato un calo del 4% dei visitatori professionisti. Il Salone subisce i contraccolpi della crisi attraversata dal settore orologiero, e della concorrenza del Salon international de la haute horlogerie SIHHLink esterno di Ginevra.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.