Navigation

Domenica in Ticino scatta la nuova allerta canicola

Con il nuovo concetto di allerta canicola, la Confederazione mira ad allertare a tempo debito i gruppi di persone a rischio dell’arrivo di un periodo di canicola. © Keystone / Gaetan Bally

Domenica sarà "inaugurata" l'allerta canicola di grado due. Il livello appena coniato da MeteoSvizzera è infatti previsto per la prima volta per il 13 giugno. Ma niente paura, non c'è alcun pericolo per la salute: basterà riposarsi ed evitare di fare sforzi nelle ore più calde.

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 giugno 2021 - 12:34
tvsvizzera.it/fra

"Per noi non è un'allerta a livello di salute pubblica. Partiremo sempre con delle allerte di livello 3, che significa un periodo più caldo almeno per tre giorni. Vi inviterei tutti a passare un weekend tranquillo, all'ombra a non far nulla... che forse ci fa anche bene", spiega Martine Bouvier Galacchi, presidente del Gruppo operativo Salute e Ambiente.

Allerta canicola

A partire dal 1° giugno 2021 il nuovo concetto di allerta canicola sarà basato sulla temperatura media giornaliera e introduce anche le allerte di livello 2. In questo modo l’Ufficio federale di meteorologia e climatologia MeteoSvizzera aggiorna le proprie allerte canicola alle nuove conoscenze scientifiche affinché possano generare ancor più benefici.

Il vecchio indice utilizzato, l’indice di calore (heat index), calcolato considerando sia la temperatura e sia l’umidità relativa viene abbandonato.

La canicola è un pericolo naturale da non sottovalutare, che può avere impatti sulla popolazione, la natura e le infrastrutture. A seguito dei cambiamenti climatici, in futuro i periodi di canicola saranno più intensi, più lunghi e più frequenti 

I livelli di canicola

Una novità è costituita dall'introduzione dell’allerta di livello 2. Poiché anche i periodi di canicola brevi ma intensi possono avere effetti nocivi sulla salute umana, MeteoSvizzera allerterà in futuro la popolazione in presenza di periodi di canicola di uno o due giorni.

Per l’emissione di un’allerta di livello 3 o 4 continua ad essere necessario che le rispettive soglie siano raggiunte per almeno tre giorni consecutivi. Quest’ultime allerte non solo sono diffuse verso la popolazione, ma anche inviate in modo specifico alle competenti autorità cantonali.

End of insertion

Un consiglio valido anche per evitare i contraccolpi dell'ozono, che con le alte temperature in alcuni momenti della giornata supera i limiti consentiti. Il caldo più intenso sarà però limitato solo a domenica: "È probabile che da lunedì avremo un miglioramento della situazione, in quanto ci aspettiamo un rientro di aria un po' meno calda da sud-est. Ci sarà un po' più di umidità", ha detto Guido Della Bruna di MeteoSvizzera.

Contenuto esterno


I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.