Demografia Matrimoni e nascite in calo nel 2019

Confetti in un vaso di vetro con la scritta Just married

Nel 2019 sono stati celebrati 39'000 matrimoni, ovvero il 4,3% in meno rispetto al 2018 e sono stati pronunciati 16 900 divorzi, che corrispondono a un incremento del 2,1%.

© Keystone / Christian Beutler

In Svizzera ci si sposa di meno, nascono meno bambini, aumentano divorzi e decessi. Questa la fotografia del movimento naturale della popolazione nel 2019.

Sono i dati definitivi pubblicati dall'Ufficio federale di statisticaLink esterno per il 2019. In breve, confermata la progressione del numero di decessi (+1,0%) e di divorzi (+2,1%) e la diminuzione del numero di nascite (–1,9%) e di matrimoni (–4,3%) rispetto al 2018. 

Meno nascite e mamme più anziane

Nel 2019 sono state registrate 86'200 nascite, contro le 87'900 del 2018. Il calo di nascite, riscontrato sia tra le madri svizzere che tra quelle di nazionalità straniera. Il numero medio di figli per donna ha segnato una lieve flessione, passando da 1,52 nel 2018 a 1,48 nel 2019.

Calando le nascite di primi figli tra le donne sposate di meno di 30 anni (–6,9%) e aumentando in particolare tra quelle di 30–34 anni (+1,3%), l’età media delle madri alla nascita del primo figlio progredisce di conseguenza e si attesta provvisoriamente a 31,1 anni contro i 30,9 del 2018.

Aumentano i decessi

Nel 2019 sono decedute 67 800 persone, ovvero 700 in più rispetto all'anno precedente (+1,0%). Queste cifre si riferiscono al periodo precedente la pandemia di COVID-19. 

Rispetto all’anno scorso, l’incremento naturale di 18 400 persone risultante dalla differenza tra nascite e decessi è in calo (–11,4%), pur continuando a contribuire alla crescita demografica della Svizzera.

Sempre meno matrimoni...

Nel 2019 sono stati celebrati 39'000 matrimoni, ovvero il 4,3% in meno rispetto al 2018. Nel 72% dei casi si tratta di primi matrimoni, che uniscono due persone mai sposatesi prima. L’età media al primo matrimonio è di 32,3 anni per gli uomini e 30,1 anni per le donne. Si osserva una diminuzione sia del numero di matrimoni tra celibi e nubili (–3,6%) sia tra chi si sposa in seconde o altre nozze (– 3,9%), nonché in tutte le fasce di età, tranne che tra le donne di 40–44 anni e tra quelle di più di 49 anni (rispettivamente +0,8% e +1,9%).

...e sempre più divorzi

Nel 2019 sono stati pronunciati 16 900 divorzi, che corrispondono a un incremento del 2,1% rispetto all’anno precedente. Il numero è in aumento per i matrimoni durati 10 o più anni (+4,0%), segnatamente per quelli durati tra i 15 e i 19 anni (+5,1%). Il numero di divorzi rimane invece stabile tra le persone sposate da meno di cinque anni e diminuisce tra quelle il cui vincolo è durato dai cinque ai nove anni (–2,0%). Di conseguenza la durata media di un matrimonio al momento del divorzio aumenta, passando da 15,2 anni nel 2018 a 15,4 anni nel 2019.

Il commento di una sociologa nel telegiornale della RSI:




Parole chiave