Navigation

Lo sci-escursionismo estremo di Para

Contenuto esterno
Questo contenuto è stato pubblicato il 30 marzo 2018 - 20:30
tvsvizzera/spal con RSI (TG del 30.3.2018)


Per Giacomo Para, piemontese 66enne di Chianale, la montagna è un’appendice della sua esistenza: maestro di sci da 30 anni, ma anche alpinista, escursionista, muratore, falegname, intagliatore, decoratore, esperto di marketing, ha sempre cercato molteplici forme di espressione della sua incontenibile vitalità.

Ottimo sciatore, è passato allo sci acrobatico appena questa disciplina è giunta dal Canada. Ma oggi predilige le escursioni estreme, sempre con gli sci, tipo 12’000 metri di dislivello in 4 giorni. 

Ma "Giaculin" è riuscito anche nell’impresa di valicare le Alpi dalla Slovenia a Nizza, effettuando 1’600 chilometri con 52'000 metri di dislivello. Lo ha incontrato il TG a Val Thorens, in Savoia, dove vive tra le sue amate creste alpine.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.