Navigation

La mia professione? Calciatore virtuale

È una prima in Svizzera. Il Football Club San Gallo, la società elvetica più vecchia e che oggi milita nella Super League (Serie A), ha ingaggiato un calciatore virtuale per rappresentarlo nei tornei di "e-sport".

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 gennaio 2017 - 14:45
tvsvizzera.it/fra con RSI (TG del 05.01.2017)
Contenuto esterno


Non è uno scherzo. Il FC San Gallo - dove militò anche il centravanti cileno di Real Madrid e Inter, Ivan Zamorano - ha deciso di ingaggiare un 17enne tifoso e grande appassionato di videogiochi per farlo partecipare ai tornei online con i colori bianco-verdi (quelli appunto del San Gallo). Per ora riceve solo un rimborso spesa e l'abbonamento per la stagione reale. Ma in futuro chi lo sa, potrebbe addirittura essere affiancato da un secondo giocatore virtuale.

Non è comunque una novità. Altre squadre di ben altro calibro, Manchester City su tutte, hanno già ingaggiato giovani calciatori virtuali per rappresentare la squadra proprio a questi tornei online, dove la posta in palio, oltre al premio in denaro, c'è anche la reputazione della squadra. Insomma un altro modo per guadagnare soldi facendo marketing. Inoltre una nuova piattaforma per eventuali nuovi sponsor.

In Francia, d'alta parte, esiste già il campionato di calcio virtuale e-ligue 1Link esterno.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.