Navigation

Va avanti lo smantellamento della centrale di Mühleberg

La dismissione della centrale atomica bernese procede. © Keystone / Peter Klaunzer

La dismissione della centrale di Mühleberg, nel canton Berna, procede secondo i piani. Nel 2034 l'area, completamente bonificata, potrà essere destinata ad altri usi.

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 luglio 2022 - 21:03
tvsvizzera.it/spal con Keystone-ATS

Gli elementi di combustibile vengono trasportati dallo scorso mese di aprile al sito di stoccaggio provvisorio di Würenlingen (AG), ha fatto sapere la società BKW che gestisce l'impianto atomico: finora ne sono arrivati 102 dei 418 previsti, per un totale di 66 viaggi che saranno effettuati su camion ordinari.

Nella primavera del 2024, assicura BKW, non dovrebbero esserci più elementi combustibili e comunque la quantità di radioattività nella centrale nucleare si sta riducendo già ora in modo esponenziale.

Contenuto esterno

Successivamente, sempre nel 2024, partirà la seconda fase di disattivazione, su cui è già stata inoltrata specifica domanda a fine giugno all'Ispettorato federale della sicurezza nucleare (IFSN), durante la quale tutti i componenti dell'impianto e le strutture degli edifici che sono entrati in contatto con la radioattività saranno smantellati, trattati e puliti.

Una volta che sarà stata rimossa tutta la radioattività dall'impianto e dall'area, inizierà lo smantellamento convenzionale dell'edificio.

Va detto che nel corso dei lavori, che vede impegnati 290 dipendenti, si sono verificati degli imprevisti, come la scoperta di amianto all'interno della struttura che ha comportato un lavoro di bonifica non pianificato.

Quella di Mühleberg è stata la prima centrale nucleare svizzera a essere "spenta", nel dicembre 2019, nel quadro della nuova strategia energetica che prevede l'uscita graduale della Confederazione da fonti atomiche.

A partire dal 2034, l'area a ovest di Berna dovrebbe essere pronta per un nuovo utilizzo, probabilmente di tipo industriale, ma le autorità stanno valutando anche altre ipotesi, come quella di un centro balneare all'aperto.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?