Navigation

Irma, 8 morti in una casa di riposo in Florida

Contenuto esterno


Questo contenuto è stato pubblicato il 14 settembre 2017 - 13:01
tvsvizzera/spal con RSI (TG del 14.9.2017)

Con gli otto morti in una casa di riposo rimasta senza elettricità nell’area metropolitana di Miami è salito a 30 il numero delle vittime negli Stati Uniti per il passaggio dell’uragano Irma che aveva già ucciso almeno 38 persone nei Caraibi. 

Oggi nello Stato sudorientale degli USA arriva il presidente Donald Trump che è atteso nella zona di Naples, tra le più colpite dalla tempesta tropicale.

Ad essere colpiti maggiormente sono stati gli anziani, particolarmente numerosi in Florida, e gli ammalati che a causa dell’interruzione dell’elettricità che ha spento i condizionatori sono stati esposti per molte ore a temperature superiori ai 30 gradi. 

Mentre l’uragano ha flagellato soprattutto l’arcipelago meridionale delle Keys dove un quarto delle abitazioni è andato distrutto e il 65% risulta seriamente danneggiato.

Intanto nei Caraibi è in corso una nuova emergenza umanitaria nelle zone più povere, come nella Repubblica Dominicana e ad Haiti dove si contano 34’000 persone sfollate e altre 17’000 che hanno bisogno di un riparo nei distretti orientali dell'isola.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.