Navigation

Salario minimo, sì o no?

Da sette mesi nel cantone Neuchâtel è in vigore il salario minimo. Una misura che però finora non sembra dare tutti i frutti sperati. Il servizio della Radiotelevisione svizzera.

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 febbraio 2018 - 22:00
tvsvizzera/mar con RSI (TG del 19.2.2018)
Contenuto esterno


Il salario minimo è un tema di grande attualità anche a sud delle Alpi. Il parlamento cantonale ticinese ne discuterà infatti prossimamente, dopo l'iniziativa approvata dai cittadini nel 2015.

In Svizzera, l'unico cantone ad avere adottato questo provvedimento – entrato in vigore l'agosto scorso – è Neuchâtel. Il salario minimo è stato fissato a 19,78 franchi l'ora ed è valido in tutti i settori economici.

Per stilare un bilancio è ancora troppo presto. Però non tutti i datori di lavoro sembrano rispettare la legge e molti dipendenti esitano a reclamare quanto spetta loro, per paura di perdere l'impiego. 

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.