Navigation

Una canzone anti Russia?

Eurosong, vince l'Ucraina con un brano dedicato alla deportazione dei tartari

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 maggio 2016 - 15:21

L'ucraina Jamala ha vinto ieri sera la finale della 61esima edizione dell'Eurovision song contest, il concorso canoro internazionale, svoltosi quest'anno in Svezia.

Una vittoria che ha un sapore politico, perché la canzone trionfatrice - intitolata 1944- racconta la deportazione dei tartari di Crimea, durante il regime sovietico di Stalin.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.