Navigation

Bomba nella metropolitana di San Pietroburgo

Contenuto esterno


Questo contenuto è stato pubblicato il 03 aprile 2017 - 21:36
tvsvizzera/spal con RSI (TG del 3.4.2017)

Almeno 14 persone sono morte e decine di altre sono rimaste ferite nell’esplosione di una bomba avvenuta nel pomeriggio nella linea blu della metropolitana di San Pietroburgo, tra le fermate di Sennaya e Tekhnologichesky Institut.

Per gli investigatori si tratta di una bomba artigianale occultata in una ventiquattrore abbandonata in un vagone dall’attentatore prima di una fermata.

Un secondo ordigno mascherato da estintore, più potente di quello deflagrato, è stato individuato e disinnescato dagli artificieri all’interno della stazione di Ploshchad Vosstaniya.

Gli inquirenti sono alla ricerca di due persone riprese dalle telecamere interne sospettate di essere collegate con l’attentato che potrebbe essere stato architettato da jihadisti dello Stato islamico. 

Un anno fa l’Isis rivendicò l’abbattimento di un aereo di linea russo sul Sinai mentre il duplice attentato del 2010 alla metropolitana di Mosca ad opera di due kamikaze fu attribuito a ribelli ceceni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.