Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Un secondo ordigno inesploso Bomba nella metropolitana di San Pietroburgo

bomba

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Almeno 14 persone sono morte e decine di altre sono rimaste ferite nell’esplosione di una bomba avvenuta nel pomeriggio nella linea blu della metropolitana di San Pietroburgo, tra le fermate di Sennaya e Tekhnologichesky Institut.

Per gli investigatori si tratta di una bomba artigianale occultata in una ventiquattrore abbandonata in un vagone dall’attentatore prima di una fermata.

Un secondo ordigno mascherato da estintore, più potente di quello deflagrato, è stato individuato e disinnescato dagli artificieri all’interno della stazione di Ploshchad Vosstaniya.

Gli inquirenti sono alla ricerca di due persone riprese dalle telecamere interne sospettate di essere collegate con l’attentato che potrebbe essere stato architettato da jihadisti dello Stato islamico. 

Un anno fa l’Isis rivendicò l’abbattimento di un aereo di linea russo sul Sinai mentre il duplice attentato del 2010 alla metropolitana di Mosca ad opera di due kamikaze fu attribuito a ribelli ceceni.

tvsvizzera/spal con RSI (TG del 3.4.2017)

×