Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Un carro da 101 milioni di dollari

(keystone)

È il prezzo pagato per la famosa scultura dell'artista bregagliotto Alberto Giacometti venduta all'asta da Sotheby's a New York

Giacometti e Modigliani da record. All'asta di martedì 4 novembre, una scultura del grigionese Alberto Giacometti è stata venduta per 101 milioni di dollari mentre una di Amedeo Modigliani è stata ceduta per oltre 70 milioni di dollari, il record assoluto per l'artista livornese.

Il leggendario "Chariot" dello scultore bregagliotto Alberto Giacometti (1901-1966), come detto, è stato aggiudicato per 101 milioni di dollari ieri sera all'asta di Sotheby's di arte impressionista e moderna a New York. La scultura in bronzo, progettata nel 1950 e realizzata tra il 1951 e il '52, raffigura un'esile dea in piedi su un carro con due grandi ruote. L'opera è considerata un'icona dell'esistenzialismo ed è rimasta per circa 40 nella stessa collezione privata.

L'aggiudicazione del "carro" segue il record assoluto dell'opera d'arte più cara del mondo, stato stabilito nel 2010 dalla scultura "Homme qui marche" sempre dello stesso Giacometti, aggiudicata per 104,3 milioni milioni di dollari.

Nella stessa asta di Sotheby's sono stati proposti altri capolavori, come un vaso di margherite e papaveri firmato da Vincent Van Gogh (acquistato per 61 milioni di dollari da un collezionista asiatico), tre dipinti di Claude Monet, e una "Testa" di Amedeo Modigliani del 1911-1912, pagata oltre 70 milioni di dollari, stabilendo il nuovo record per l'artista livornese.

(keystone)

ats/red

subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×