Navigation

Un Canaletto torna a casa

Un quadro attribuito alla scuola del maestro veneziano era stato sequestrato nel 2010 a Chiasso. Portato in Ticino illegalmente, è stato restituito al legittimo proprietario

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 marzo 2016 - 19:39

Raffigura una veduta di Canal Grande a Venezia il quadro attribuito alla Scuola di Antonio Canal detto il Canaletto, dal valore stimato 2 milioni di franchi, finito illegalmente in Ticino riconsegnato oggi alle autorità italiane. Era stato sequestrato a Chiasso nel 2010 ed era il primo di una serie di altri ritrovamenti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.