La televisione svizzera per l’Italia

Un altro candidato si fa avanti per la successione di Alain Berset

roger nordmann
Roger Nordmann ha già una lunga carriera politica alle spalle. Keystone / Peter Schneider

La lista dei papabili per subentrare al socialista Alain Berset in Governo si allunga: il consigliere nazionale vodese Roger Nordmann ha annunciato mercoledì la sua candidatura.

Lunedì è stato il grigionese Jon Pult a farsi avanti, oggi è stato invece il turno di Roger Nordmann. “Sono qui per presentare la mia candidatura al Consiglio federale”, ha dichiarato il parlamentare del Canton Vaud ai e alle rappresentanti dei media riuniti a Berna.

Nato nel 1973, Nordmann ha già una lunga carriera politica alle spalle. Siede infatti in Consiglio nazionale dal 2004 e tra il 2015 e settembre 2023 è stato presidente del gruppo socialista all’Assemblea federale.

“Dei ponti e delle soluzioni”: è con queste due parole chiave che Nordmann ha motivato la sua volontà di succedere ad Alain Berset in Governo.

Contenuto esterno

Oltre a Jon Pult e Roger Nordmann, si sono fin qui annunciati altri tre candidati: il consigliere agli Stati zurighese Daniel Jositsch, il consigliere di Stato di Basilea Città Beat Jans e il consigliere nazionale bernese Matthias Aebischer.

Gli e le aspiranti hanno tempo fino al 29 ottobre per presentare la loro candidatura. Una commissione di selezione del Partito socialista valuterà i nomi fino al 4 novembre e i candidati o le candidate scelte saranno annunciate il 25 novembre. L’elezione da parte delle Camere federali è in programma il 13 dicembre.


Attualità

gommone di migranti in mare

Altri sviluppi

I migranti vengono salvati (anche) da piloti svizzeri

Questo contenuto è stato pubblicato al Per i soccorsi dei e delle migranti in mare si ricorre alle navi, ma perché esse possano operare c'è bisogno di monitorare le acque e per queste operazioni si ricorre ad aerei ai cui comandi ci sono piloti svizzeri.

Di più I migranti vengono salvati (anche) da piloti svizzeri
hamas fatah

Altri sviluppi

Accordo tra Hamas e Fatah

Questo contenuto è stato pubblicato al Hamas e Fatah, i due principali movimenti palestinesi, da anni rivali, hanno annunciato un accordo di unità nazionale per il dopo-guerra. Israele, però, non ci sta.

Di più Accordo tra Hamas e Fatah

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR