La televisione svizzera per l’Italia

Traffico di droga camorrista, legami anche in Svizzera

due carabinieri
Immagine d'archivio Keystone / Ciro Fusco

Un 45enne italiano residente in Svizzera è stato arrestato in Italia a causa del suo coinvolgimento in un traffico di stupefacenti in odore di Camorra smantellato l'anno scorso nel porto di Salerno: vennero sequestrate 17 tonnellate di droga, tra anfetamine e hashish. L'uomo, residente nel Luganese, è finito in manette martedì. 

Si confermano così gli stretti legami tra il Ticino a l’organizzazione mafiosa: la Guardia di finanza salernitana ha arrestato l’uomo, titolare di un’azienda di servizi, che ora è rinchiuso nel carcere di Rebibbia. Insieme a uno spedizioniere doganale 49enne (ora ai domiciliari)  si sarebbe adoperato per modificare, sulla carta, il luogo di provenienza dei container. Lo spedizioniere, dal canto suo, emetteva altre polizze di carico. 

Contenuto esterno

Il “modus operandi” e il sistema di pagamenti, sempre effettuati estero su estero dalla società di trasporto elvetica, sono stati smascherati attraverso un’intensa attività investigativa (intercettazioni telefoniche, intercettazioni ambientali, accertamenti bancari).

Il maxi-sequestro

Le autorità italiane avevano parlato dell’operazione un anno fa – il 1. luglio per la precisione – annunciando che si trattava del più grande sequestro di anfetamine al mondo: il carico, intestato a una società di Lugano, era partito dalla Siria e, formalmente, era destinato alla Libia. 

In quei container gli agenti avevano trovato 84 milioni di pastiglie, nascoste soprattutto in cilindri di carta ad uso industriale: 14 tonnellate di droga, da aggiungere alle 3 della spedizione intercettata nei giorni precedenti. Con le stesse modalità, in mezzo a una partita di vestiti contraffatti erano stati inviati 2’800 chili di hashish e 190 chili di captagon. Quest’ultima è la cosiddetta “droga dell’IS”, utilizzata dai combattenti del sedicente Stato islamico per inibire paura e dolore.

Attualità

Trump nel Bronx

Altri sviluppi

Trump nel Bronx per trovare sostenitori

Questo contenuto è stato pubblicato al Nel distretto newyorchese, abitato soprattutto da ispanici e afroamericani, l'ex presidente ha trovato diversi sostenitori.

Di più Trump nel Bronx per trovare sostenitori
binari in tunnel

Altri sviluppi

Tunnel di base del San Gottardo, sostituiti sette chilometri di binari

Questo contenuto è stato pubblicato al Dall'inizio dei lavori di riparazione lo scorso ottobre, sono stati sostituiti sette chilometri di binari nel tunnel ferroviario di base del San Gottardo ed è attualmente in corso l'installazione di un nuovo portone di cambio binario, indicano le FFS.

Di più Tunnel di base del San Gottardo, sostituiti sette chilometri di binari
dottoressa esamina orecchio di una paziente

Altri sviluppi

Entro il 2033 mancheranno più di 2’300 medici in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Nei prossimi 10 anni la medicina interna generale perderà il 44% degli impieghi a tempo pieno principalmente a causa dei pensionamenti e della riduzione dei tassi di occupazione.

Di più Entro il 2033 mancheranno più di 2’300 medici in Svizzera
maxi schermo

Altri sviluppi

La Cina fa ancora la voce grossa attorno a Taiwan

Questo contenuto è stato pubblicato al A tre giorni dall'insediamento alla presidenza dell'isola di William Lai, ritenuto da Pechino un "pericoloso separatista", l'esercito cinese ha mobilitato aerei e navi da guerra per delle esercitazioni al largo di Taiwan.

Di più La Cina fa ancora la voce grossa attorno a Taiwan
Tino Chrupalla,

Altri sviluppi

L’AFD espulsa dal gruppo Identità e democrazia al Parlamento europeo

Questo contenuto è stato pubblicato al L'Alternative für Deutschland è stato espulso dal gruppo che riunisce, tra gli altri, la Lega e il Rassemblement National di Marine Le Pen. Il partito di estrema destra tedesco è finito sotto i riflettori per una serie di scandali.

Di più L’AFD espulsa dal gruppo Identità e democrazia al Parlamento europeo

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR