Navigation

A Glarona le fusioni le hanno decise i cittadini

Keystone / Gian Ehrenzeller

Dieci anni fa a Glarona è stata approvata un'ambiziosa riforma amministrativa su cui si sono espressi direttamente i cittadini, come vuole una consuetudine tipicamente elvetica.

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 gennaio 2021 - 22:26
tvsvizzera/spal con RSI (TG del 30.1.2021)

La Landsgemeinde, l'assemblea dei liberi cittadini che una volta all'anno si riuniscono nella piazza principale per approvare leggi ed eleggere i loro rappresentanti, è una delle tradizioni caratterizzanti della democrazia elvetica. Un residuo delle tradizioni politiche risalenti al Medio Evo.

Nel piccolo cantone rurale della Svizzera Centrale dieci anni fa i glaronesi votarono per alzata di mano la riforma amministrativa che raggruppava i 25 enti locali in tre solo comuni. Un evento storico che andava a incidere sulle consuetudini secolari gelosamente tramandate dai suoi abitanti.

Le celebrazioni per quell'evento sono state rimandate a causa della pandemia. Ma il TG è tornato nelle vallate glaronesi per tastare gli umori della gente sulla nuova organizzazione territoriale, come riferisce il servizio che segue.

tvsvizzera/spal con RSI (TG del 30.1.2021)

Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.